mercoledì 24 agosto 2016

Lo conosciamo per le sue bande... ma chi è John Bollinger?

Il nome di Bollinger è assai noto a tutti quelli che fanno trading online.  E' infatti uno degli ideatori di uno strumenti di analisi che porta il suo nome, le famose bande. Questo ragazzone di 66 anni, nato a Montpelier (Vermont), cominciò ad appassionarsi all'analisi nel 1977, quando comprò il suo primo microcomputer. Altri tempi, non pensate che allora c'erano i Mac o i Pc che esistono oggi. Quelli erano poco più che calcolatrici.

Inizialmente Bollinger si occupò di gruppi industriali e interi settori, riguardo ai quali sviluppò un sistema di analisi grafici dei trend. Lo fece tramite la Group Power, una società da lui stesso fondata.
Nel corso del tempo la sua attività si è evoluta diventando sempre più complessa e articolata. Con l'avvento di Internet, ha cominciato ad applicare anche alle quotazioni azionarie i suoi sistemi, creando per "equitytrader" un modello di logica per fornire analisi del mercato azionario degli Stati Uniti.

Nel 1980 è diventato operatore indipendente ed è entrato nella Financial News Network, dove è diventato capo-analista nel 1984 e lì è rimasto per 7 anni. 
Quando la FNN è stata acquistata dalla NBC, Bollinger è passato ad un'altra emittente tv, la famosa passaggio CNBC dove ha fornito i suoi commenti su base regolare. 

Poi il grande passo. Fondò la Bollinger Capital Management, che si occupava di gestione degli investimenti e ricerca. E' stato premiato per il suo lavoro come analista tecnico più volte, per via del suo contributo eccezionale in campo finanziario. E' presidente fondatore della "Market Analysts of Southern California" nonché della "Bollinger Capital Management", società di gestione degli investimenti.

Quello per cui è famoso però, sono soprattutto le sue bande. Chi non ha mai letto sul web delle strategie per opzioni binarie 60 secondi con bande di Bollinger? Sono intervalli disegnati su un grafico dei prezzi che definiscono alto e basso su base relativa. Ha cominciato a lavorarci su nei primi anni 1980, e quando vennero presentate al pubblico della Financial News Network non avevano neppure un nome. L'intervistatore gli chiese cosa fossero e lui rispose... «Be', chiamiamole Bollinger Bands». Il resto è storia...