lunedì 26 settembre 2016

Affari, nel prossimo decennio ci sarà il decollo dell'Africa

L'Africa è il continente economico del futuro. Lo sostiene la McKinsey, il colosso internazionale di consulenza manageriale. Nella seconda edizione del report “Lions on the move”, si dice sicura che le previsioni sulle opportunità di crescita nel continente africano sono molte, a partire dai consumi.

Nel continente nero quanti affari

Tra quelli delle famiglie e acquisti delle imprese, ogni anno potrebbe giungere a spendere circa 5.600 miliardi di dollari. Anche per questo la Commissione europea ha varato un piano di investimenti da 3,3 miliardi in cinque anni (e l’Italia potrebbe dedicargli spazio nella manovra per il 2017).

Secondo McKinsey l’Africa entro un decennio raddoppierà la sua produzione manifatturiera. Passerà da 500 a 930 miliardi di dollari all’anno. La sua forza lavoro diventerà pari a quella che oggi ha la Cina. Secondo McKinsey, la metà degli acquisti arriverà dall’Africa Orientale: Egitto e Nigeria. Quest’ultima varrà il 15% di tutto lo shopping nei 54 Paesi del continente.

Ancora più in crescita saranno le spese della classe media africana, che in virtù della crescita delle principali industrie del paese, spendono 2.600 miliardi di dollari che aumenterà fino a 3.500 miliardi all’anno. Le industrie destinate a crescere di più saranno l’automotive, la chimica, l’alimentare, ma anche cemento per l’edilizia e abbigliamento.