mercoledì 14 settembre 2016

Yen debole, la BoJ studia l'ipotesi del taglio dei tassi

Sui mercati valutari è tornata incerta la posizione dello Yen, che oggi è caduto notevolmente rispetto a tutte le altre major. In questo momento il clima attorno alla valuta giapponese è surriscaldato.Era arrivato a perdere parecchio nei confronti del dollaro (in mattinata il cambio si è spinto oltre quota 103), mentre qualcosa in meno è stata spuntata verso euro e sterlina. Resta comunque una posizione molto delicata, quella della valuta giapponese.

Le incertezze riguardo lo Yen

Quella dello Yen è una situazione che sarebbe da manuale, cioè da studiare per imparare le dinamiche dei mercati valutari. Un approfondimento che dovrebbe interessare chiunque si domanda se si può guadagnare col forex. Tuttavia, è anche una situazione che piace poco a molti investitori. Sì perché lo scenario è incerto, e quindi rischioso.

La Bank of Japan sta valutando con attenzione quali possono essere le migliori misure di stimolo monetario che potrebbero riportare sia economia che l'inflazione su un sentiero di crescita. L'ipotesi che si fa strada, almeno secondo Reuters, è che i membri del direttorio BoJ stanno valutando un intervento sui tassi d’interesse. Il costo del denaro, cioè, potrebbe essere ridotto ancora, scendendo dall'attuale livello del -0,10%. Questo comporterebbe anche che l’istituto centrale non andrebbe a modificare il piano di riacquisto titoli (attualmente a 80 trilioni di yen).

Va detto che un ulteriore calo dei tassi sarebbe davvero clamoroso come scenario, visto che già fece scalpore quando a gennaio scorso vennero portati al -0,10% con una mossa senza precedenti. Ad ogni modo, ci vorrà ancora poco prima di sapere tutto, visto che la BoJ avrà il suo meeting la prossima settimana. Da alcune voci pare che il governatore Haruhiko Kuroda avrebbe comunque l’appoggio della maggioranza dei membri del board della BoJ che si occupa di politiche monetarie