giovedì 20 ottobre 2016

Economia USA, il superindice conferma la ripresa. Rialzo dei tassi più vicino

L'economia americana è in ripresa. A confermare uno stato di salute positivo è il "superindice" (Leading Economic Index) di settembre, che è in linea con quanto previsto dagli analisti. Il Conference Board ha infatti comunicato che il Leading Economic è salito dello 0,2%, esattamente la misura stimata dagli analisti e in crescita rispetto al -0,2% registrato ad agosto.

I dati sull'economia USA



Questi dati hanno spinto subito al rialzo del dollaro, che guadagna nei confronti di tutte le altre major. Il cross Eur-Usd viaggia a 1,0935 (-0,35%), mentre rialzi egualmente sostenuti si registrano nei confronti di yen e sterlina (dati della piattaforma AvaTrade, vedi qui bonus e opinioni).

Consiglio: Quando si investe nel mercato valutario, è importante farlo con un valido intermediario. Bisogna saper scegliere quale è la migliore piattaforma forex trading in relazione alle proprie esigenze.
Nel rapporto mensile della Federal Reserve (il così detto Beige Book), viene messo in evidenza che l'economia americana si sta espandendo, anche se esiste un fattore di incertezza legato all'esito delle elezioni Presidenziali che si svolgeranno l'8 novembre.
Condividi questo articolo. A te non costa nulla, per noi vale tanto


Le evidenze messe in risalto dal rapporto mensile della FED sono una spinta importante per un rialzo dei tassi di interesse a dicembre. Il Beige Book verrà di sicuro preso in considerazione già nel corso della prossima riunione del FOMC, in programma l'1-2 novembre.
Tuttavia non ci sarà un immediato ritocco dei tassi di interesse, che verrà rinviato di un mese. A un anno esatto, quindi, dall'ultima modifica. Questo perché la Federal Reserve vuole attendere che si conosca l'esito delle presidenziali, che di sicuro avranno un certo impatto sull'economia americana.