sabato 12 novembre 2016

Tasse: gli italiani pagano in media 1000 euro in più del resto della UE

La pressione fiscale che c'è in Italia è in media quasi di 1000 euro superiore a quella che c'è nel resto dell'Unione europea. Lo evidenzia una indagine fatta dalla Cgia di Mestre, che ha messo a confronto la pressione fiscale nei vari paesi dell'Eurozona con riferimento al 2015. Così è stato calcolato il differenziale di tassazione tra gli italiani e gli altri contribuenti europei.

La classifica di chi paga più tasse


C'è chi sta peggio di noi però, In Francia la pressione fiscale è più elevata che in ogni altro paese, visto che imposte, tasse, tributi e contributi previdenziali sono pari al 48% del Pil. Medaglia d'argento in questa poco invidiabile classifica ce l'ha il Belgio, con 46,8%, mentre l'Austria è terza con il 44,3%.
L'ultimo paese che fa peggio dell'Italia è la Svezia (44%). Da noi invece lo scorso anno la pressione fiscale è stata il 43,4% rispetto al Pil. Decisamente più alta rispetto alla media dei 28 Paesi Ue, che si è stabilizzata al 39,9%.

Secondo i dati della Cgia, in media un cittadino tedesco paga al fisco del suo paese 973 euro all'anno meno degli italiani, gli olandesi -1.513 euro, gli spagnoli -2.296 euro, i britannici -2.350 euro e addirittura gli irlandesi -5.133 euro.

La prospettiva rischia peraltro di farsi meno felice, perché se entro la fine dell'anno prossimo non verranno trovati 19 miliardi di euro, dal 1 gennaio 2018 scatterà un forte aumento dell'Iva e delle accise sui carburanti.