martedì 20 dicembre 2016

Commercio, che svolta: Amazon effettua la prima consegna via drone

Dopo 3 anni dall'annuncio del nuovo progetto, Amazon ha compiuto il primo passo concreto nella nuova frontiera del commercio online. Nei giorni scorsi infatti è stata effettuata la prima consegna tramite un drone. Il fatto è avvenuto lo scorso 7 dicembre a Cambridge. Certo, si trattava soltanto di un test ma comunque è un passo importante.

La svolta di Amazon per il commercio

Dopo un viaggio di alcuni chilometri, il veicolo è atterrato su un quadrato di 40 centimetri per lato con impressa una "A", che funge da "bersaglio" per l'Uav. A Cambridge c'è un magazzino di Amazon con un'area riservata a questo nuovo tipo di trasporto, che potrebbe davvero rivoluzionare il commercio online.
I droni attivi sono tre e l'area coperta, in linea teorica, è di 80 chilometri con guida da remoto via gps.

Adesso andranno avanti i test tra Gran Bretagna e Israele, anche se non mancano le difficoltà riguardo a questo progetto. Va infatti ricordato che non esiste una regolamentazione esaustiva del volo di droni, e quindi sfruttarli nel commercio potrebbe essere un mezzo salto nel buio. E se domai decidessero di vietarli nello spazio aereo cittadino? Oppure imponessero determinate regole? Insomma c'è ancora molto da lavorare sotto questo aspetto.
Condividi questo articolo. A te non costa nulla, per noi vale tanto


Va sottolineato a tal proposito che la Faa, ovvero la Federal Aviation degli USA, ha posto dei seri limiti all'utilizzo dei droni e in particolare proprio al sistema di trasporto pacchi da remoto. Le regole sono e restano stringenti negli Usa, e proprio per questo Amazon è altrove che sta effettuando i propri test.