mercoledì 14 dicembre 2016

Forex: dati macro timidi in Giappone, lo Yen rimane stabile contro le altre valute


Dal Giappone arrivano dei timidi segnali di ripresa per l'economia nipponica. Tuttavia, si tratta davvero di pochezze. Nel corso del quarto trimestre, l'indice Tankan relativo alla fiducia delle grandi imprese manifatturiere è cresciuto passando da 6 a 10 punti. Si tratta di un valore in linea rispetto a quanto atteso dagli analisti, ma la cosa importante è che per la prima volta dopo un anno e mezzo questo indice torna a salire. Ricordiamo che i valori oltre lo 0 indicano che le imprese ottimiste sono di più di quelle pessimiste.

Dati economici del Giappone e ripercussioni sullo Forex

Dal Giappone sono giunti altri dati riguardanti lo stato economico del Giappone. E' rimasto stabile a 18 punti l'indice delle grandi imprese non manifatturiere. Un valore che è più basso delle previsioni degli esperti, che si attendevano un aumento a 19 punti.

Frena invece la crescita dell'industria. Ci si aspettava un lieve aumento dalla stima preliminare, mentre invece la variazione su base mensile è stata nulla, mentre il mese precedente la crescita era stata dell'1,3%. Se guardiamo alla base annua, la produzione ha evidenziato un decremento del'1,4%, rispetto al -1,3% indicato nella prima stima. 

Che ripercussioni hanno avuto questi dati nel mondo del Forex? Al momento nessuno. La giornata è cominciata in modo piatto, e secondo i dati della piattaforma IgMarkets.com al momento lo Yen rimane sostanzialmente stabile nei confronti delle altre major (approfondisci qui il discorso su IGmarkets opinioni).

Va però precisato che gli investitori si sono messi in una posizione attendista, dal momento che nella giornata odierna ci sono altri appuntamenti rilevanti previsti. Su tutti la decisione della Federal Reserve riguardo al tasso di interesse, che dovrebbe aumentare di 25 punti. Ecco perché prima di prendere delle posizioni decise sul mercato, i trader rimangono guardinghi.