lunedì 16 gennaio 2017

Valute: l'effetto Brexit torna a farsi sentire. L'euro sale contro la sterlina

I timori legati alla Brexit tornano a farsi sentire pesantemente sulla sterlina nel mercato delle valute. Oggi il pound va in picchiata nei confronti di molte divise del paniere principale del forex market, dopo che tra ottobre e novembre aveva messo in atto un parziale recupero. A farsi sentire, come sempre, è il timore delle conseguenze che la hard Brexit potrebbe avere sull'economia britannica.

L'andamento di Eur-Gbp sul mercato delle valute

Malgrado viaggi a corrente alternata, il cross Eur-Gbp è salito ancora, così come sta facendo quasi da un mesetto. Il cambio dopo aver chiuso venerdì a quota 0,872, stamattina ha aperto con un gap-up discreto (0,8833), e secondo la piattaforma IQ option oggi marcia attorno a 0,878 (puoi vedere qui l'argomento IQ option opinioni). Il guadagno complessivo è circa dello 0,60%.

Sembrano quindi essere ancora pesanti i timori connessi dalla hard Brexit. Va anche detto che si approssima un appuntamento importante, visto che domani ci sarà un discorso da parte della premier britannica Theresa May. L'altro market mover della settimana potrebbe esserci invece giovedì, quando a parlare sarà il governatore BCE, Mario Draghi.

Intanto i segnali forex gratis in tempo reale suggeriscono "buy", visto che la coppia valutaria procede ancora al rialzo, sia pure con un andamento balbettante (lo dimostrano le candele dal body ridotto) e accompagnato sempre dal timore che possa esserci una svolta dietro l'angolo. Il mercato cioè viaggia in una direzione, ma in modo circospetto perché teme che tutto possa cambiare all'improvviso.