mercoledì 15 febbraio 2017

Mercati valutari, le dichiarazioni della Yellen danno una bella spinta al Dollaro


Dopo Trump, anche la Yellen dà una bella spinta al dollaro, che viaggia al rialzo sui mercati valutari. La numero uno della Federal Reserve ha infatti tenuto un discorso preparatorio rispetto all'audizione alla Commissione bancaria del Senato, preannunciando il prossimo rialzo dei tassi di interesse.

Per la precisione, la Chairwoman ha detto che la Fed dovrà ritoccare il costo del denaro in uno dei prossimi meeting in programma (il primo sarà tra un mese), perché "aspettare troppo tempo prima di alzare i tassi non sarebbe saggio".

Chiaramente queste dichiarazioni hanno immediatamente modificato il sentiment del mercato rispetto alla prospettiva di un rialzo dei tassi. Se prima del suo discorso erano date al 25%, subito dopo c'è stata una impennata fino al 35%, se osserviamo i futures sui Fed Fund.

Gli effetti della Yellen sui mercati valutari

Un altro effetto immediato si è visto nel Forex, dove gli operatori hanno già cominciato a prezzare il probabile aumento del tasso, mettendolo in conto per marzo.

Secondo i dati della piattaforma BDSwiss, il cross eur/usd (che già ieri aveva toccato un minimo di lungo corso) oggi continua il suo movimento discendente e viaggia a 1,055 (puoi vedere qui BDSwiss affidabile).

Nel grafico possiamo vedere il movimento in discesa del cross euro-dollaro messo in atto negli ultimi giorni, a testimonianza che il biglietto verde ha ripreso a marciare con vigore dopo aver vissuto un mese e mezzo in chiaroscuro. In basso al grafico abbiamo inserito anche l'indicatore MACD.

Ricordiamo che secondo il cronoprogramma della Federal Reserve, nel corso del 2017 verranno attuati ben tre rialzi dei tassi di interesse. Sotto questo punto di vista, finora i dati macro sono stati coerenti con tali aspettative.