venerdì 28 luglio 2017

Economia giapponese: bene i dati sul lavoro e l'inflazione è stabile

Arrivano buone notizie per l'economia Giapponese. L'inflazione è sostanzialmente stabile e il mercato del lavoro migliora. Secondo i dati diffusi dal ministero nipponico di Affari Interni e Comunicazione, la dinamica dei prezzi infatti è cresciuta durante il mese di giugno dello 0,4% annuo. Siamo quindi agli stesi livelli dei due mesi precedenti e anche in linea con il consensus. Il dato core (ovvero depurato delle componenti più volatili come alimenti freschi) sale dello 0,4% annuo, come previsto dagli economisti e invariato rispetto a maggio (0,3% in aprile).
I prezzi al consumo nella regione di Tokyo, che vengono considerati come ottimi anticipatori del trend su scala nazionale cresce dello 0,1% annuo a luglio, dopo essere rimasti immutati a giugno.

Il dato sul lavoro risolleva l'economia giapponese

Le notizie migliori arrivano però dal fronte del lavoro. A giugno infatti il tasso di disoccupazione è calato a sorpresa al 2,8% (a maggio si era assestato a quota 3,1%). Siamo ai livelli minimi da giugno 1994. Gli analisti prevedevano un dato peggiore, ovvero 3,0%. Inoltre la spesa delle famiglie sale al 2,3% annuo, dopo il declino registrato a maggio quando fu dello 0,1%. Questo dato in sostanza segna la fine di una striscia di contrazione durata quindici mesi.

A seguito di questi dati lo yen giapponese si è rafforzato nel mercato valutario, e i segnali di trading opzioni binarie gratis hanno cominciato a puntare sulla crescita della valuta nipponica.Tuttavia questa ondata di entusiasmo ha avuto vita breve.

A metà mattinata infatti lo Yen ha ripreso a perdere terreno, di fatto bruciando tutti i guadagni ottenuti nel corso delle ore notturne. La valuta giapponese adeso perde leggermente terreno contro l'euro, ed è pressoché invariata contro dollaro americano e sterlina. Cosa importante: adesso i migliori segnali forex free sono tornati ad avere un tenore misto.

Ricordiamo infine che in Borsa la piazza di Tokyo ha chiuso in frazionale ribasso, risentendo proprio dell'apprezzamento notturno dello yen. Pesa anche il grosso calo dei titoli tecnologici. L'indice Nikkei della piazza di Tokyo ha portato a casa un calo dello 0,60% a 19.959,84. Il Topix è sceso dello 0,35% a 1.621,22 punti.