martedì 30 agosto 2016

Borse in rialzo, Unicredit schizza sulla notizia di maxi-cessione Npl

dopo le prese di beneficio di ieri, le borse europee cominciano a riprendere la marcia e questa mattina segnano un rialzo diffuso. Piazza Affari accelera al rialzo, +1,5% per il Ftse Mib.

Vola Unicredit

Fari puntati soprattutto sul titolo Unicredit, che corre segnando un progresso dell’1,92% a quota 2,22 euro. Pesa la notizia che il colosso finanziario sta valutando la cessione di un mega portafoglio di 20 miliardi di euro di Npl affiancato dalle Gacs, cioè dalle garanzie dello Stato (lo dice questa mattina il quotidiano "Il Sole 24 Ore").
Questa operazione rientrerebbe nelle misure volute dal nuovo amministratore delegato Jean Pierre Mustier, oltre alla cessione di Bank Pekao che potrebbe concretizzarsi già prima della presentazione del piano a novembre.

Le altre piazze europee

In avvio a Francoforte il Dax sale dello 0,57%, mentre il Cac40 di Parigi segna un rialzo di 0,33%. Va invece in controtendenza Londra, dove l'indice Ftse 100 segna un -0,10%. Ricordiamo che ieri la piazza britannica è rimasta chiusa per festività. Oggi dal fronte macro è attesa la lettura dell'inflazione in Germania, come anticipazione del dato sull'intera Eurozona, in uscita domani.

Dati macro Italia

In mattinata si registra un dato positivo per l'Italia. Le vendite al dettaglio hanno infatti registrato a giugno un aumento dello 0,2% rispetto al mese prima. Anche meglio delle attese degli analisti, che avevano previsto invece un calo dello 0,2 per cento. Rispetto a giugno 2015, le vendite sono salite dello 0,8%.

Beni e materie prime

Salgono i contratti sui prodotti petroliferi. I futures sul Wti sono in rialzo dello 0,23% a 47 dollari per barile. Flat il Brent, fermo a 49,30 dollari al barile. Segno meno per i principali metalli.