sabato 21 gennaio 2017

Dollaro, dopo il discorso di Trump per il Forex è il momento della riflessione


Donald Trump è ufficialmente in carica. Il nuovo presidente degli USA ha prestato giuramento, e da oggi comincerà a lavorare formalmente come nuovo inquilino della Casa Bianca. Cosa comporterà questo per il dollaro nei prossimi giorni? Probabilmente poco movimento e tante riflessioni.

In questo primo scorcio di 2017, la valuta statunitense ha cominciato a perdere colpi nei confronti dell'euro. Secondo i dati del broker binario Finmax, dal minimo raggiunto il 20 dicembre (1.03897) si è passati al valore attuale della coppia a 1,07028 (vedi recensione Finmax opzioni binarie). Il guadagno della moneta unica nell'ultimo mese è stato complessivamente del 2,55%.
Certo, siamo ancora lontanissimi dal 1,15331 che si registrava a febbraio del 2016, ma è fuor di dubbio che nell'ultimo periodo l'effetto Trump sia scemato parecchio.

Effetto Trump sul dollaro


Il discorso del neopresidente non dovrebbe cambiare molto il lento movimento rialzista dell'euro, anche perché nella prossima settimana gli appuntamenti macro più interessanti arriveranno solo in coda. Solo venerdì infatti è in programma il dato sul PIL statunitense (4° trimestre), previsto al 2,2% e quindi in calo rispetto al 3,5% del trimestre precedente. Un'attesa che fa capire come gli analisti abbiano diminuito le aspettative sul vigore dell'economia USA.
Fino ad allora il mercato sarà condizionato soprattutto dalle riflessioni degli operatori, specialmente riguardo la politica fiscale che ha in mente Donald Trump, e cosa ne sarà delle promesse di generoso stimolo all'economia. Quelle che inizialmente avevano alimentato le scommesse su una crescita più rapida dopo l'avvento del tycoon alla Casa Bianca.
miglior sito opzioni binarie
Proprio la mancanza di contenuti più chiari sul programma di Trump, ha fatto scivolare l'ottimismo e ridato vigore alle posizioni degli scettici, alimentando così la fiacchezza del dollaro nell'ultimo mese.
In linea di massima i mercati si sono messi in posizione di attesa, perché fino a quando il programma di Trump non diventerà concreto, sarà dura capire in che direzione si muoverà l'economia americana.