lunedì 27 febbraio 2017

Forex, il peso messicano ha vissuto un febbraio d'oro. Perché?

Febbraio si avvia alla conclusione, e durante questo mese si è messo particolarmente in evidenza il peso messicano, che è stato tra le migliori valute del mese. Questo malgrado l'elezione di Trump abbia rappresentato, e rappresenti ancora, una seria minaccia per l'economia messicana. Il presidente Usa infatti vuole portare avanti il suo proposito di costruire un muro al confine, nonché rimettere in discussione i rapporti commerciali con i vicini di casa (imporre gravose tariffe commerciali sui beni di importazione e tirarsi indietro dal NAFTA).

Le dinamiche che hanno spinto il peso nel Forex

E allora perchè il peso è salito, tanto che secondo Plus500 ha guadagnato il 5% nelle ultime 4 settimane (qui trovi le opinioni plus500 demo)? Forse è merito di quel "piano di emergenza" che la Banca centrale del Messico aveva detto di aver predisposto proprio per disinnescare la bomba Trump.
Eppure le condizioni generali dell'economia messicana non sono floride. Le condizioni di vita della popolazione non sono eccezionali, la crescita economica e i salari continuano inoltre ad essere molto deboli.

La spiegazione è nelle mosse fatte dalla Banca messicana. Dopo l'elezione di Trump avvenuta a novembre, ha proceduto ad alzare i tassi di interesse ben 3 volte, sostenendo inoltre la propria moneta tramite la vendita di dollari americani a investitori internazionali. Fino a gennaio non si sono avuti effetti, dal momento che proprio il mese scorso il peso messicano è giunto ai suoi minimi storici contro il dollaro. La situazione però è cambiata nelle ultime settimane (nelle quali speriamo che se avete puntato su questo cross al rialzo, lo abbiate fatto con un broker opzioni binarie demo senza deposito).

Negli USA è cominciato a crescere lo scetticismo riguardo l'amministrazione Trump. Inoltre il previsto rialzo dei tassi da parte della FED sembra che non ci sarà fino all'estate, quindi per alcuni mesi ancora. Tutto questo ha raffreddato gli entusiasmi che si erano creati attorno al dollaro.

Non solo, anche dal punto di vista politico le cose cambiano. Il segretario di Stato Rex Tillerson e il segretario alla sicurezza nazionale John Kelly hanno incontrato i leader messicani giovedì scorso, e anche il segretario al Tesoro USA ha colloquiato con il ministro delle finanze del Messico, Jose Antonio Meade. tutti sono concordi su una cosa: è importante che USa e Messico abbiano solidi legami economici. Ecco perché c'è di nuovo fiducia nei confronti del peso messicano.