giovedì 13 ottobre 2016

Sconti ai clienti fedeli, ecco la mossa di Samsung


Sarà dura per la Samsung riprendere credibilità presso i consumatori. Di sicuro molti li ha definitivamente persi, ovvero quelli ai quali è "scoppiato" il Galaxy Note 7. Ormai il danno è fatto, si saranno detti quelli del colosso coreano, che così si sono affrettati a provare almeno a metterci una pezza.

La strategia degli sconti


Samsung ha infatti deciso di "premiare" quelli che decideranno di sostituire i Galaxy Note 7 con un altro dispositivo della stessa marca, anziché ricevere il rimborso in contanti, dando loro uno sconto di circa 25 euro (per ora solo in Corea del Sud).

Ricordiamo che dopo i primi casi di combustione della batteria, la Samsung pensava di averci già messo una pezza avviando un programma di sostituzione. Quello che nessuno si sarebbe aspettato, è che ci sarebbe state esplosioni dei phablet già sostituiti. In pratica, il rimedio ha fatto peggio del danno stesso per la Samsung.

Ecco spiegato allora il motivo della scelta commerciale di abbracciare gli sconti. Infatti i casi di Nokia e BlackBerry, leader del mercato che in un amen sono stati spazzati via, insegnano che la caduta può essere repentina quanto l'ascesa. Ecco perché bisogna trovare soluzioni immediate, e non aspettare che il prossimo modello da immettere sul mercato sia più bello del precedente.







La strategia del colosso coreano quindi è tutta improntata alla difensiva. Adesos che c'è burrasca occorre provare a conservare i propri clienti, piuttosto che prenderne di nuovi (anche perché in questo momento è improbabile).
Cedere adesso terreno a Apple, LG o Huawei significa faticare molto più in futuro per recuperarlo. In più, il brand rischia di venir penalizzato durante il periodo più prolifico dell'anno, Natale. Non sono previsti, infatti, lanci prima del 2017, quando dovrebbe esordire il nuovo Galaxy S.